Comete

Segnalibri e sharingDi Laura Nardini , pubblicato il 2 Ottobre 2011, 19.50
In : Articoli
Caro Socio, nello spirito che ci accomuna nel percorso di sempre
maggior coscienza del rapporto con la Terra, la Vita e la Fonte del
tutto, ritengo possa essere utile una riflessione sugli eventi
astronomici di questo periodo.

Il 17 agosto è transitata vicino alla terra una prima cometa, Honda,
che farebbe parte di una triade di comete che prepara (unitamente ad
altri eventi) le condizioni per la manifestazione del Cristo nel
piano della Vita (la cosiddetta "Parusia" del Cristo).

Tra il 25 e il 26 settembre abbiamo il passaggio di una seconda cometa: Elenin.

Tra circa un mese, il 16 ottobre, farà
la sua comparsa una terza cometa: Levy.
Cerchiamo di gettare un pò di luce su questi eventi.
Innanzi tutto la cometa è un corpo celeste che, per la nostra
coscienza, "appare" entrando nel nostro sistema celeste e poi
"scompare" nell'infinito. Ma in realtà non è proprio così.
Essa è portatrice di purissime si manifestano e, per così dire, astralforze spirituali che periodicamente
e (pensieri, sentimenti, atti negativi, passionali,
istintuali, egoistici) che l'umanità produce portandola nel cosmo
dove le Gerarchie poi la trasformano.

Queste negatività avvolgono la
terra come una coltre scura che appensantisce l'evoluzione della
stessa e dell'uomo e agiscono ispirando azioni ancor più egoistiche.
La cometa rappresenta l'aspetto spirituale del nostro sistema,
mentre i pianeti ne rappresentano l'aspetto animico, il sole
l'aspetto eterico vivente e le lune il cadavere.

Scendendo a manifestazione, la cometa incontra quindi tutto l'astrale negativo (il "male" diremmo noi) e lo porta fuori con una
azione benefica (diremmo noi). Abbiamo quindi un periodo di grandi
contrasti (politici, economici, sociali ed ... interiori).
Ora siamo giunti alla seconda cometa ed essa agisce sull'uomo già da
giorni e giorni. Il suo apice sarà attorno alle ore 20-22 e continuerà nei giorni a seguire.

Prima dell'apice abbiamo quindi
come una accentuazione degli aspetti astrali negativi, poi una
diminuzione. E' come quando si scopa il pavimento: prima si fa il
mucchietto della sporcizia (e quindi lo sporco si accumula), poi lo
si mette nella pattumiera (e tutto torna pulito).
Per i motivi sopraddetti è quindi utile preparasi adeguatamente a
questi eventi cercando di oggettivare quanto le forze egoiche sono
ancora agenti e potenti in noi e attorno a noi. Inoltre è bene
cercare il più possibile di cambiare pensieri, sentimenti ed atti
volitivi, facendo sì che siano liberi ed ispirati alla Vita e non
alla morte, morte cui l'egoismo ci conduce. L'avvento di una cometa
spazza via il "vecchio" (le forme vecchie, i pensieri vecchi, i
sentimenti vecchi, i vecchi modi di agire e reagire) e porta il
nuovo, nuovo che abbiamo la libertà di accogliere, vivere e portare
a frutto.
Con l'azione di questa cometa la nostra trasformazione può essere
molto profonda e arrivare a coinvolgere anche il corpo fisico, la
"carne" che sempre più si prepara a diventare "luce".

Bene, mi sentivo in dovere di dire questo, a voi farne l'uso che
riterrete opportuno.
Grazie per l'attenzione e buon lavoro di "pulizia cosmica".

Enzo Nastati-Arca della Vita

Commenta
Lunedì 18 Novembre 2019